SFDR

Conformemente al Regolamento (UE) 2019/2088 sull’informativa in materia di sostenibilità nel settore dei servizi finanziari (“SFDR”), siamo tenuti a fornirvi informazioni in merito a come integriamo i rischi di sostenibilità nelle nostre decisioni d’investimento e nei processi di consulenza.

Per rischi di sostenibilità si intendono quegli eventi o condizioni di natura Ambientale, Sociale o di Governo societario (“ESG”) che possono causare un impatto negativo o positivo sul valore dell’investimento.

Ci impegniamo a effettuare investimenti sostenibili e responsabili e a supportare mercati finanziari sostenibili. In quanto Gruppo che punta a produrre rendimenti finanziari per i propri clienti, crediamo che per ottenere una visione generale ed esaustiva degli investimenti, dei loro rischi e delle opportunità correlate sia necessario considerare le tematiche ESG. Sebbene non sia sempre possibile collegare direttamente le considerazioni ESG al valore finanziario, siamo convinti che le performance ESG possano offrire un’indicazione della qualità della gestione e della capacità della società partecipata di generare un vantaggio competitivo sostenibile.

Per attuare al meglio il processo di integrazione ESG, il Gruppo EFG ha costituito un team di analisi che collabora con i team d’investimento di tutto il mondo. Questo team struttura e mantiene strumenti e analisi su misura, che aiutano a monitorare il rischio di sostenibilità negli investimenti e nei prodotti da noi gestiti, e collabora con gli altri team per definire processi coerenti a livello dell’intero gruppo.

Abbiamo deciso di non considerare l’impatto negativo delle decisioni d’investimento sui fattori di sostenibilità a seguito dell’emanazione tardiva dei Regulatory Technical Standards da parte del Joint Committee of European Supervisory Authorities (JC 2021 03) e intendiamo rivalutare questa decisione entro la fine dell’anno.

Impatto dei criteri ESG sulla remunerazione dei dipendenti.

Il Gruppo EFG si è dotato di una Policy di remunerazione, che crea un quadro di prassi di remunerazione coerente all’interno dell’intero Gruppo. Obiettivo di questa Policy è creare un framework che agevoli la creazione di valore aggiunto nel lungo termine in linea con i valori aziendali di EFG, che non lasci spazio a comportamenti insostenibili e imponga il rispetto delle nostre pratiche sociali e di governance. La policy assicura inoltre che i nostri dipendenti agiscano in modo responsabile, allineando le esigenze degli stakeholder a quelle dell’azienda. La componente di remunerazione variabile è allineata con l’obiettivo di lungo termine e con le prestazioni individuali e aziendali, mentre la valutazione del dipendente enfatizza il contributo, il raggiungimento degli obiettivi, la consapevolezza e gestione del rischio e il comportamento conformemente ai nostri valori cosi come rappresentati dal Codice di condotta del Gruppo, nell’ambito di un processo semplice e trasparente. Eventuali comportamenti non etici o la mancanza di rispetto dei regolamenti interni ed esterni sono monitorati con rigore. La nostra Policy di remunerazione non incentiva l’assunzione di rischi inadeguati né crea incentivi che possano portare a eventuali conflitti di interesse tra i dipendenti o nelle relazioni con i clienti di EFG. Ove appropriato, il modello di remunerazione offre l’opzione di ridurre o annullare la retribuzione differita dell’anno precedente. EFG promuove un approccio basato sulle pari opportunità di retribuzione e si adopera per bilanciare le aspettative degli azionisti e la remunerazione dei dipendenti.